fbpx

Il raffreddore (o rinite acuta) è un problema che affligge soprattutto giovani mamme e papà, che vedono i loro piccoli continuamente grondanti di muco dall'inizio dell'autunno fino in primavera inoltrata. Questo tormento di solito finisce con la fine della scuola e l'arrivo dell'estate. Quindi cerchiamo di capire meglio questa malattia e a quali conseguenze può portare, ma sopratutto cosa è possibile fare per porvi rimedio.

Sapevate che ci sono oltre 200 tipi di virus che possono causarlo? È per questo che si ripetere anche più volte nella stessa stagione.

I più piccoli si ammalano in media tra le 6 e le 10 volte all'anno: una vera persecuzione! I sintomi più comuni sono: mal di gola, seguito da naso chiuso con il muco che cola (rinorrea).

Fortunatamente nella maggior parte dei casi questi sintomi non sono così gravi e migliorano dopo alcuni giorni, fino a guarire spontaneamente senza bisogno di cure nel giro di una settimana circa (raramente ce ne vogliono due). Per questo molti pensano che il raffreddore sia una malattia banale.

 

Ma il raffreddore è davvero una malattia banale?

raffreddore bambino 3

 

Di certo tendiamo a pensare che lo sia, tant'è che si dice spesso “è solo un raffreddore” come per dire “non è niente di grave” ..E in effetti è così, ma solo se resta tale. Dovete sapere che un banale raffreddore può evolvere in altre malattie ben più gravi come l'otite e la sinusite che di certo sono più difficili da curare.

Se vi state chiedendo come si fa a capire quando un semplice raffreddore sta diventando qualcosa di più serio, la risposta è semplice: dipende da quanto tempo sta andando avanti. Se i sintomi migliorano, però non passano mai del tutto, oppure ritornano di frequente, significa che la mucosa nasale (e/o le adenoidi) è sempre gonfia e non riesce a tornare alla normalità. Questo favorisce il ristagno di muco che può infettarsi con altri virus e batteri.

Durante questa fase molti pensano che si tratti del solito raffreddore che dura da settimane o che ritorna di continuo perché i sintomi sono molto simili. In realtà non si tratta più di raffreddore, ma si è già passati ad una fase successiva, cioè una rinite sub-acuta che potrà evolversi in problemi molto più seri. Perciò non fatevi ingannare dai sintomi, ma occhio alla durata: se dopo 7-8 giorni continuate ancora ad avere il naso chiuso che cola, significa che è arrivato il momento di andare dal vostro medico senza aspettare oltre.

 

C'è qualcosa che si può fare per evitare il rischio di una rinite sub-acuta?

bambino spiaggia

 

Dato che non c'è una terapia specifica per il raffreddore e anche i farmaci da banco per trattare i sintomi dovrebbero essere valutati con molta attenzione dal vostro medico (evitate sempre il “fai da te”), l'esperienza e molti medici suggeriscono di fare così..

Appena iniziate a stare meglio, cioè dopo la prima fase acuta, fate delle belle passeggiate al mare lungo il bagnasciuga respirando la salsedine marina.

Vi aiuterà a sfiammare la mucosa nasale e le adenoidi e ad eliminare il muco.

 

Per approfondire leggi il prossimo articolo:

il sistema immunitario >

 

Quando non è possibile andare al mare, venite a rilassarvi da noi.

Portate i vostri piccoli a giocare nella stanza del sale, per loro sarà un puro divertimento!

gioco stanza sale 1

 


Bibliografia/Fonti:

- http://www.pediatria.it/studi/enzocolacino/faq.asp
- https://www.sergioalbanese.it/le-malattie-orl/naso/il-raffreddore/
- https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/o/otite?highlight=WyJhZGVub2lkaSJd#cause
- https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/s/sinusite?highlight=WyJyaW5pdGUiLCJhY3V0YSJd#cause
- https://www.pneumologo-ballor.it/malattie/terapie-consigli/respirare-aria-mare-parere/
- https://www.lucea-multimedica.it/benefici-dellaria-mare/
- http://www.ildottorzoccatelli.it/Pediatra/IlMare

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy